Maratona di New York, Shalane Flanagan è la prima americana a vincere dal 1977

 

Dopo 40 anni, un’americana torna sul gradino più alto del podio con la vittoria di Shalane Flanagan, al suo primo titolo mondiale di rilievo.

La trentaseienne, arrivata seconda nel 2010 e sesta alle ultime Olimpiadi, ha vinto fermando il cronometro a 2 ore 26 minuti e 53 secondi. La keniota Mary Keitany, che puntava alla quarta vittoria consecutiva di questa maratona, è arrivata seconda con 61 secondi di distacco.

Shalane-Flanagan-Wins-2017-NYC-MarathonGetty Images

Dei cecchini erano presenti lungo il percorso per le più stringenti misure di sicurezza a seguito dell’attacco di Manhattan, in cui un furgone ha fatto 8 vittime.

Sono inoltre stati impiegati camion della spazzatura riempiti di sabbia per prevenire incursioni terroristiche con veicoli per investire i partecipanti.

Più di 50.000 maratoneti, provenienti da circa 125 nazioni, hanno preso parte alla corsa, il cui percorso ha tagliato 5 diversi distretti della città.

maratona_new_york             Fonte

Flanagan ha iniziato la volata al 23esimo miglio, staccando così Keitany e l’etiope Mamitu Daska per emulare il successo della compatriota Miki Gorman, vincitrice nel 1977.

Nella gara maschile, il keniota Geoffrey Kamworor è riuscito a mantenere a distanza il compagno Wilson Kipsang, tagliando il traguardo allo scoccare delle 2 ore 10 minuti e 53 secondi, vincendo così di 3 secondi.

(061115121642)new york city marathon 2014 ovunque running (27)       Fonte

Per la corsa in sedia a rotelle maschile, lo svizzero Marcel Hug si aggiudica New York con il tempo di 1 ora 37 minuti e 17 secondi, aggiungendo il titolo alle medaglie già vinte quest’anno a Boston e Chicago.

Vincitore dell’edizione passata per soli 6 centesimi di secondo, Hug ha quest’anno terminato con più di due minuti di scarto sul rivale canadese Josh Cassidy, vincendo così la sua terza maratona newyorkese.

Manuela Schar, anche lei d’origini elvetiche, è finalmente riuscita a superare la cinque volte vincitrice e rivale Tatyana McFadden dopo tre secondi posti, arrivando al traguardo con quasi tre minuti di scarto ed un tempo finale di 1 ora 48 minuti e 09 secondi.

Schar_Manuela-NYCM15_DPL-142Fonte

L’edizione 2017 ha visto per la prima volta due vincitori della corsa in sedie a rotelle provenire dallo stesso paese.

 

Traduzione a cura di Lara Fasoli

Articolo originale

Immagine di copertina: Getty Images

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...