Reportage: Modello Mountainbike 2.0: la soluzione tirolese per pedalare legalmente in montagna (seconda parte)

Sentieri condivisi e Biketrails

L’esperienza ventennale del modello mountain bike 2.0 può essere considerata un successo su tutta la linea. La rete legale di sentieri per mountain bike in Tirolo misura circa 5000 chilometri. Circa 230 di questi sono costituiti da singletrails, e la tendenza è in forte aumento. “Solo quest’anno saranno aggiunti altri 60 chilometri di sentieri”, afferma Dieter Stöhr. A questo proposito viene fatta una distinzione tra i cosiddetti Shared Trails, condivisi tra bikers ed escursionisti, e i sentieri dedicati esclusivamente alla mountain bike. “La scelta di una categoria o dell’altra dipende dalla frequenza di utilizzo”, spiega l’esperto. Ѐ sensato contrassegnare i sentieri molto transitati come percorsi riservati alle bici, in modo da evitare situazioni di pericolo e diverbi con gli escursionisti.

Un chiaro esempio di singletrail è il sentiero della malga Arzler Alm a Innsbruck.  Proprio sui sentieri intorno al capoluogo di regione transitano numerosi bikers, perciò  nell’area della Nordkette si verificavano in passato  continui diverbi tra questi ultimi e gli escursionisti. La regione ha finanziato per metà la realizzazione del trail dell’Arzler Alm per contribuire al miglioramento della situazione. “Abbiamo tracciato per i molti appassionati di mountain bike a Innsbruck un sentiero volutamente impegnativo, che non diventi subito noioso ”, afferma Stöhr. Oggi circa 500 persone al giorno percorrono il trail, che risulta più divertente proprio perché concepito in base alle esigenze dei bikers, che nel frattempo hanno smesso quasi del tutto di percorrere gli altri sentieri.

arzleralmtrailrsn_0966-1024x681
Una sezione del trail dell’Azler Alm Foto: Rene Sendlhofer-Schag/www.bikefex.at

Sulle montagne c’è spazio per tutti

Al contrario, nelle zone in cui transitano pochi bikers e non si operano interventi sui sentieri, si opta per il modello dei percorsi condivisi. Nel frattempo l’ufficio forestale promuove una maggiore tolleranza reciproca per una migliore convivenza in montagna,  nell’ambito dell’iniziativa “Bergwelt Tirol – miteinander erleben”. Stöhr ritiene infatti che nei boschi e sulle montagne ci sia abbastanza spazio per tutti: “se ci si avventura per un’ora  in quota, il più delle volte ci si ritrova da soli.” Le lamentele riguardo al sovraffollamento delle montagne gli sembrano giustificate solo in parte: “questa è soprattutto l’impressione della gente che non si sposta troppo in montagna e vede soltanto i parcheggi pieni a valle.” Stöhr esige una convivenza rispettosa in montagna, come imposto dalla tradizione: “ se si seguono le discussioni sulla percorribilità dei sentieri, potrebbe sembrare che in montagna si litighi e basta.”

xzammen-auf-an-guatn-weg-jpeg-pagespeed-ic-scuxobrjv4
Foto: http://www.tirol.at

Tuttavia anche l’esperto ammette che  ci sono aree, come ad esempio quella di Innsbruck e dintorni,  interessate da un’ eccessiva frequentazione a scopo ricreativo. Stöhr sostiene che in queste zone sarebbe  necessario ridurre i conflitti di utilizzo grazie a misure strutturali mirate: “cerchiamo di migliorare la situazione con offerte, non con divieti”. Ѐ per questo che si costruiscono volutamente nuovi singletrails non in luoghi incontaminati, bensì là dove esistono già delle infrastrutture, come sentieri o piste. Stöhr spiega che  la regione Carinzia ha già adottato il Modello Mtb 2.0 nato in Tirolo; la regione Stiria invece  lo sta  analizzando al momento. Mentre sul fronte della riforma della legge forestale non si muove nulla a causa delle resistenza della lobby dei proprietarie terrieri e del Partito popolare Austriaco, il modello tirolese costituisce un’alternativa concreta per risparmiare ai bikers almeno gli ostacoli di carattere legale. Tutti quelli di altra natura possono essere aggirati in caso di necessità.

Fonti

Traduzione: Mattia Brizzi

Titolo originale dell’articolo: Mountainbike-Modell 2.0: Die Tiroler Lösung für legales Radfahren auf dem Berg

Autore: Steffen Arora

Giornale: Der Standard

Link all’articolo originale:  http://derstandard.at/2000061414439/Mountainbikemodell-2-0-Die-Tiroler-Loesung-fuer-legales-Radfahren-auf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...