In arrivo il primo campionato automobilistico al femminile

Di recente sta prendendo forma un progetto per la realizzazione di un campionato automobilistico su vetture storiche riservato alle donne, che potrebbe essere introdotto nel 2019.
Secondo una proposta formulata all’inizio di quest’ anno, la serie, potenzialmente innovativa, prevederebbe sei gare. Cinque di esse saranno disputate in Europa e l’ altra in America, e il premio per la campionessa sarà un test su una monoposto di Formula 1.
Si ritiene che la società londinese che sta dietro il progetto abbia abbastanza capitale per realizzare questa proposta, e i suoi ambiziosi organizzatori auspicano che il campionato diventi entro tre anni dalla sua nascita una delle più grandi categorie automobilistiche internazionali, seconda solo alla Formula 1.

Secondo quanto è trapelato finora, l’ obiettivo è quello di realizzare un calendario condensato nel periodo estivo. La serie ha il supporto di Felix Porteiro, ex pilota spagnolo che ha gareggiato contro Lewis Hamilton in GP2,  e sembrerebbe anche che un certo numero di emittenti televisive siano interessate ai diritti di trasmissione del campionato.

Tra gli sport più in vista, l’automobilismo rimane l’unico che non dà la possibilità alle donne di competere in categorie riservate a loro.
La proposta coincide con il desiderio espresso nel 2015 da Bernie Ecclestone, allora direttore esecutivo della F1, di creare un campionato riservato alle pilote, che avrebbe messo in mostra il loro talento e facilitato loro il percorso per arrivare a competere in Formula 1.

46C398D100000578-0-image-a-53_1511873141686Un esempio lampante è la britannica Susie Wolff, ex terza pilota e collaudatrice della Williams. Pur essendo riuscita a prendere parte a quattro sessioni di prove libere, si è ritirata quando è apparso evidente che non avrebbe mai potuto ottenere un sedile ufficiale.
Infatti sono passati più di 40 anni da quando una pilota ha partecipato a una gara di Formula 1: era l’italiana Lella Lombardi, presente sulla griglia di partenza del Gran Premio d’Austria nel 1976.

46C39AF500000578-0-image-a-55_1511873150567La spagnola Carmen Jorda, entrata nel programma di sviluppo per i piloti prima della Lotus e poi della Renault, non ha mai avuto occasione di partecipare ai test, ma è ancora un volto familiare all’interno del paddock della F1.
“Credo che una categoria femminile ci darebbe la possibilità di realizzare i nostri sogni e competere sullo stesso piano dei nostri colleghi uomini, come già succede in altri sport” ha detto Jorda, 29 anni. “Un giorno tutto questo accadrà e sono convinta che sia la cosa giusta da fare. La gente pensa che dato stiamo guidando un’ auto siamo sullo stesso livello degli uomini, il che non è completamente vero, perché non saremo mai come loro. Ho dovuto superare molti ostacoli per arrivare ai vertici di questo sport solo perché sono una donna, e questo non è giusto”.

Molte pilote di spicco, impegnate in vari campionati in Gran Bretagna, Europa e America, sono state contattate dagli organizzatori della serie, ma alcune si sono mostrate scettiche e credono che correre in una categoria esclusivamente femminile possa danneggiarle e minare la loro posizione all’interno dello sport.
“SHE Championship” è stato il primo nome proposto per il campionato, ma è stato poi bocciato in seguito alle contestazioni delle stesse partecipanti.
Un portavoce degli organizzatori ha dichiarato: “Non ci saranno annunci ufficiali nei prossimi mesi, visto che ancora stiamo conducendo molte ricerche per definire la nostra strategia. Poiché partiamo da zero, ci vorrà moltissimo tempo per ottenere i risultati sperati”.

 

Fonti

Traduzione: Francesca Scapecchi

Articolo originale: “Plans emerge for women-only motor racing championship” di Philip Duncan

Link all’originale: http://www.dailymail.co.uk/sport/formulaone/article-5124761/Plans-emerge-women-motor-racing-championship.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...