Wallyball: pallavolo contro il muro!

Il Wallyball (dall’inglese “wall”, muro e “volleyball”, pallavolo) è uno sport a metà strada tra pallavolo e squash. Nato negli ’70 in California, è molto apprezzato in America settentrionale ma ancora poco diffuso in Europa. Ecco dunque una nuova variante del volley da praticare senza moderazione.

Cos’è il Wallyball?

Il campo da Wallyball è più piccolo rispetto a quello da pallavolo, perché è uno sport che si pratica sul campo da squash. Saranno dunque necessari anche meno giocatori, divisi in squadre da 2 o 4 elementi al massimo.

wally.JPG

L’obiettivo fondamentale non cambia: far cadere la palla dall’altra parte della rete senza che venga difesa dalla squadra avversaria. La prima formazione che arriva a 25 vince il set, e in questa variante della pallavolo basta vincere due set per aggiudicarsi il match.

Un video ci aiuterà a capire di più:

Le regole

Le regole del gioco sono in generale le stesse della pallavolo. I giocatori girano in senso orario quando la squadra riconquista il servizio cambiando il turno in battuta. Come sempre, si possono fare al massimo tre passaggi prima di ritirare la palla nel campo avversario. Ciò che contraddistingue il Wallyball dalla pallavolo tradizionale è che i giocatori possono anche scegliere di sfruttare le pareti per fare rimbalzare il pallone durante la fase di attacco. Bisogna però specificare che valgono solo le pareti laterali della palestra.

Il materiale

Be’, il materiale sportivo richiesto sarà lo stesso che usate anche quando giocate a pallavolo, ma dovrete trovare un campo da squash che proponga questa attività. Non vi resta che prendere il pallone sotto braccio e giocare! Per il momento ci sono pochissime associazioni che offrono la possibilità di praticare questo sport in Europa, ma piano piano si sta espandendo.

Non esitate dunque a mettervi in gioco se volete provare qualcosa di nuovo pur restando all’interno dell’idea della pallavolo. È lo sport perfetto per coloro che amano giocare di strategia, i quali potranno sorprendere gli avversari grazie ai rimbalzi. Attenzione però, è facile beccarsi delle pallonate in faccia! È anche uno sport da avventurieri…

wal

Fonti

Traduzione: Isabella Lega

Articolo originale “Jouer au volley avec les murs, le Wallyball”, pubblicato da Passion Volley-Ball: http://passion-volley-ball.com/jouer-volley-murs-wallyball/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...