Il test positivo di Froome costituisce un caso di doping?

Perché, nonostante le controanalisi  positive, il vincitore del Tour non è stato immediatamente sospeso? Gli atleti soffrono più spesso di asma? Le più importanti domande e risposte sul caso Chris Froome.

Come si presenta la vicenda?  In seguito a un controllo anti-doping effettuato durante la Vuelta a España sono state riscontrate tracce di salbutamolo nelle urine di Chris Froome, quattro volte vincitore del Tour de France. Fino a una concentrazione di 1000 nanogrammi nelle urine, l’assunzione della sostanza è conforme ai regolamenti dell’Agenzia Mondiale Anti-doping (Wada). A Froome è stato riscontrato un valore due volte più elevato.

Si tratta di doping? Questo resta ancora da chiarire. Analisi e controanalisi sono sì positive, ma nel caso del salbutamolo il regolamento della Wada prevede un’eccezione. Siccome l’assunzione è consentita entro determinati limiti, la Wada dà agli atleti, nel caso di un tasso più elevato, la possibilità di chiarire la loro situazione. Più precisamente, l’atleta deve provare, nel corso di una “visita farmacocinetica” (per farmacocinetica si intende l’insieme dei processi a cui un principio attivo è sottoposto nel corpo), che il test incriminato deriva da una dose terapeutica e che è il risultato dall’assunzione del salbutamolo per sola inalazione. Nel caso in cui non fosse in grado di farlo, Froome potrebbe subire una lunga squalifica e la revoca della sua vittoria alla Vuelta.

15038493031067
Chris Froome in maglia rossa durante la Vuelta 2017. / Photogomez Sport

Che cos’è il salbutamolo? Si tratta di un comune farmaco antiasmatico. Il suo effetto è simile a quello dell’adrenalina e provoca una dilatazione dei bronchi, che a sua volta permette un migliore assorbimento di ossigeno. Normalmente l’effetto dura quattro ore. Su richiesta dell’agenzia di stampa Sport-Informations-Dienst,  il farmacologo Fritz Sörgel ha spiegato come non sia scientificamente provato se il salbutamolo aumenti le prestazioni o meno. Tuttavia “la sostanza ha una buona fama. Svolge un ruolo anche nel cosiddetto effetto placebo, la sensazione di benessere generale e la psiche ne traggono giovamento”, afferma Sörgel.

Si è già verificato un caso simile? Nel 2008 il velocista Alessandro Petacchi fu squalificato per un anno per un utilizzo eccessivo di salbutamolo. Inoltre, gli furono revocate cinque vittorie di tappa al Giro d’Italia.

Come giustifica Froome il risultato del test? In una prima dichiarazione, il vincitore del Tour ha indicato che si tratta di una dose a fini terapeutici. “ La mia asma è peggiorata durante la Vuelta, perciò ho seguito l’indicazione da parte dei medici del team di aumentare la dose di salbutamolo. Tuttavia ho prestato come sempre molta attenzione a non superare la soglia consentita.”

Quale ruolo svolge la sua formazione, il team Sky? Il team suscita lo scetticismo di molti esperti, perché da anni domina il Tour de France. Tuttavia la formazione inglese sottolinea da tempo che la loro superiorità non avrebbe niente a che fare col doping. Ci sono molte stranezze riguardo al team, tuttavia nessuna prova prima del test positivo di Froome.

Si sapeva che Froome avesse l’asma? Nel 2014, Froome ha dichiarato per la prima volta di soffrire di asma. Al Giro di Romandia l’UCI (Associazione Ciclistica Internazionale) gli concesse l’utilizzo di uno spray al cortisone da inalare. Secondo l’UCI, tale assunzione era conforme a tutte le regole.

Froome disponeva di un permesso speciale per il farmaco? Evidentemente no, poiché il salbutamolo è consentito fino a un determinato valore soglia. Se quest’ultimo viene superato, è necessaria una esenzione a fini terapeutici (Therapeutic Use Exemptions, TUE). Se il britannico ne avesse una, la faccenda sarebbe chiarita. Tuttavia Froome disponeva di un permesso TUE per la sostanza prednisolone. La cosa è stata resa nota perché alcuni Hacker russi hanno pubblicato le autorizzazioni. Froome ha in seguito criticato il sistema delle Therapeutic Use Exemptions, perché incoraggerebbe eventuali abusi.

Froome aveva già avuto problemi di salute? A inizio carriera Froome era un corridore mediocre. Nel 2010 si è saputo che Froome, cresciuto in Kenia, soffriva della malattia tropicale “schistosomiasi” e che assumeva farmaci per combatterla. Dopo uno stop di 18 mesi, è diventato il corridore più forte del gruppo. Froome ha giustificato il miglioramento delle sue prestazioni col fatto che la malattia lo indeboliva.

Gli atleti soffrono più facilmente d’asma? Sì. L’asma è un’infiammazione della mucosa delle vie respiratorie. Circa il 5% della popolazione tedesca ne è affetto, nel caso degli atleti questo valore è in parte molto più alto. Secondo uno studio condotto da alcuni scienziati australiani nel 2012, nel quale sono stati analizzati dati relativi ad atleti olimpionici, il 24,9% dei triatleti soffre di asma, seguiti dai ciclisti (17,2%), nuotatori (17,1%) e pentatleti (16,8%). L’asma è frequente anche nel calcio. Nel quarto di finale del mondiale 2010 tra Germania e Argentina, c’erano otto giocatori in rosa che disponevano di un permesso speciale per l’utilizzo di farmaci, tra i quali Mario Gomez.

Questo non è un chiaro indizio di frode? No, non necessariamente. Gli atleti sono più spesso soggetti all’asma. La mucosa polmonare viene stimolata più spesso dall’allenamento di resistenza rispetto a chi non pratica sport.

 

Fonti dell’articolo

Traduzione: Mattia Brizzi

Titolo originale: Ist der positive Test von Froome ein Dopingfall?

Autore: Martin Schneider

Giornale: Süddeutsche Zeitung

Link all’articolo originale: http://www.sueddeutsche.de/sport/radsportler-chris-froome-ist-der-positive-test-von-froome-ein-dopingfall-1.3790018

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...