Per le grid girls è arrivata la fine?

La Formula 1 senza grid girls? Per molti è difficile da immaginare. Eppure, in un’intervista, l’amministratore delegato della F1 Ross Brawn si è soffermato proprio su questa possibilità. La causa di ciò è il dibattito sul sessismo nato intorno all’hashtag #metoo.

Le grid girls, ovvero donne, vestite generalmente in abiti succinti, che hanno il compito di reggere i cartelli col nome dei piloti o gli ombrelli, pubblicizzare gli sponsor e accompagnare i tre piloti sul podio dopo la gara, non sono un’esclusiva della Formula 1. Tuttavia, proprio nella classe regina del motorsport le hostess sono da anni una presenza costante, nonostante i continui dibattiti e le accuse di sessismo. I critici vedono in questa usanza uno stereotipo di genere ormai datato: mentre l’uomo è impegnato nello sport ad alto livello, la donna deve pensare solo ad apparire.

grid-girl-formel-1

Adesso l’amministratore delegato della F1 Ross Brawn, come dichiarato in un’intervista alla BBC, sta pensando di abolire le grid girls durante i Gran Premi. Sapendo che “ci sono molte persone che rispettano la tradizione delle grid girls e altre che la ritengono piuttosto obsoleta”, Brawn ha intenzione di affrontare l’argomento con la dovuta cautela. “Abbiamo bisogno di raccogliere il maggior numero possibile di opinioni e di prendere una decisione giusta per il futuro dello sport”, ha aggiunto il presidente della Formula 1 e successore di Ecclestone Chase Carey.

Nel recente passato, durante i Gp di Monaco e dell’Austria, c’erano già stati tentativi di sostituire le grid girls con bambini o “grid boys”, ma i commenti a riguardo sono stati perlopiù negativi. Un esempio su tutti, le parole del pilota Sebastian Vettel: “Parcheggiare l’auto dietro il sedere di un George o di un Dave non mi è piaciuto molto”.

grid-boy-monte-carlo

Nel frattempo, il Campionato del Mondo Endurance (WEC) sta dimostrando che il motorsport può davvero fare a meno delle grid girls, abolite proprio perché ritenute una figura non più al passo con i tempi. Alcuni piloti di Formula 1 si sono però già espressi a favore della loro permanenza in griglia. “Le grid girls devono restare” ha detto l’alfiere della Red Bull Max Verstappen al quotidiano tedesco Bild. “Sarebbe davvero un peccato se eliminassero tanta bellezza dalla griglia di partenza” ha dichiarato Nico Hülkenberg, criticando l’iniziativa di Brawn.

 

Fonti

Traduzione: Francesca Scapecchi

Articolo originale: “Droht den Grid Girls das Aus?” di Alexander Koch

Link all’originale: http://www.autozeitung.de/formel-1-grid-girls-192510.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...