Che cosa sai davvero sulle arti marziali?

Il termine “arte marziale” si riferisce ai diversi metodi di allenamento per il combattimento che sono stati codificati o sistematizzati. In generale, i diversi stili hanno un obiettivo comune: difendersi da minacce o attacchi altrui. Infatti la parola “marziale” deriva da Marte, nome con cui i Romani indicavano il Dio della guerra.

La storia delle Arti Marziali

I nostri antenati, da qualunque parte del mondo provenissero, erano soliti svolgere attività come la caccia, il combattimento e la guerra e, per farlo, avevano adottato un proprio stile, una propria arte marziale. Tuttavia, comunemente continuiamo ad associare il termine “arti marziali” esclusivamente all’Oriente. Questa credenza popolare deriva dal fatto che, attorno al 600 a.c., fiorirono gli scambi tra la Cina e l’India e si pensa che in quell’occasione le due civiltà si siano trasmesse vicendevolmente conoscenze sulle arti marziali. La leggenda narra che un monaco indiano di nome Bodhidharma che si trasferì nel sud della Cina facilitò la trasmissione del Chan (Cina) o dello Zen (Giappone) nel suo Paese. I suoi insegnamenti introdussero nelle arti marziali tratti filosofici quali l’umiltà e l’autocontrollo, caratteristiche che ritroviamo tutt’oggi. C’è chi pensa addirittura che a Bodhidharma si debba la nascita delle arti marziali Shaolin, anche se questa tesi è stata confutata a più riprese.

Tipologie di Arti Marziali

taijii.jpg

Le arti marziali vengono solitamente suddivise in cinque categorie: lotta, percussioni, combattimento armato, arti marziali a basso impatto e meditative, arti marziali ibride. La nascita delle MMA negli ultimi anni ha portato a un mix di stili per cui alcune arti marziali non appaiono più come erano originariamente. Ciò nonostante, ecco una lista degli stili più noti.

Percussioni con pugno, calcio o altri tipi di colpo: Boxe, Karate, Krav Maga, Kung Fu, Kickboxing, Taekwondo;

Lotta con proiezioni, sottomissioni o immobilizzazioni: Wrestling, Sambo, Ju Jitsu brasiliano, Judo, Aikido, Hapkido, Shuai Jiao;

Combattimento armato: Iaido, Kali, Kendo;

Arti marziali a basso impatto e meditative: Tai Chi; Baguazhang, stili basati sul Chi Gong;

Arti marziali ibride: MMA.

Personaggi che hanno contribuito alla diffusione delle Arti Marziali

Itosu Anko (1831-1915) è considerato il padre del Karate per il suo contributo alla creazione di kata adatte a principianti. Grazie a quest’opera di semplificazione, ha facilitato l’accettazione e la diffusione del karate.

Helio Gracie: morto nel gennaio del 2009 all’età di 95 anni, è considerato l’innovatore del Ju jitsu brasiliano. Vi ha infatti introdotto alcuni insegnamenti del judo per renderlo un’arte più basata sulle leve che sulla forza.

Royce Gracie: figlio di Helio. Vinse tre dei primi quattro tornei organizzati dalla UFC quando ancora non esistevano le categorie di peso. Le sue performance dimostrarono al mondo l’efficacia dell’innovazione apportata dal padre e cambiarono le arti marziali per sempre.

Jigoro Kano: in un epoca in cui l’iniziativa privata (incluso il Ju jitsu) era in declino in Giappone, Kano inventò il Judo Kodokan con l’obiettivo di farlo diventare un vero e proprio sport. Per questo, eliminò molte delle tecniche pericolose del Ju jitsu e alla fine il suo sogno divenne realtà: nel 1910 il Judo fu riconosciuto come sport.

Bruce Lee: figura fondamentale non solo per le sue doti recitative in film e serie tv, ma anche per la sua lungimiranza. Si rese conto che era necessario scartare le tecniche che risultavano inefficaci e fondò il Jeet Kune Dp, uno stile che andava oltre i confini delle arti marziali tradizionali. Il 20 giugno 1973, Lee morì a Hong Kong a soli 32 anni. La causa ufficiale della morte fu un edema cerebrale, dovuto all’assunzione di un antidolorifico.

bruce lee.jpg

Fonti

Traduzione di Claudia Bondi

Articolo orginale: What are Martial Arts?

Link all’originale: https://www.thoughtco.com/what-are-martial-arts-2307702

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...